Discorsi in enoteca

Cherasco (CN)

A scuola di degustazione
nelle Langhe piemontesi

Nel mese di maggio dell'anno scorso ho aperto, sotto gli antichi portici di Cherasco, in provincia di Cuneo, l'enoteca che porta il mio nome. Sono sommelier professionista e degustatore ufficiale AIS da molti anni e, fin da ragazzo, ho coltivato l'amore per il vino e per l'enogastronomia. Questa passione mi ha portato non solo a studiare i giacimenti viticoli della mia zona, Cherasco e a pochi chilometri da Barolo e da Alba, ma anche a viaggiare nelle terre dei grandi vini dove ho potuto partecipare a stage e master condotti dai più grandi professionisti del settore. Prima di lanciarmi nell'avventura dell'enoteca, ho lavorato per molti anni in qualità di direttore del Castello comunale di Barolo dove mi sono occupato in modo particolare dell'Enoteca regionale del Barolo. Qui ho avuto la possibilità di acquisire un'esperienza importante nel mondo del vino confrontandomi con moltissimi "turisti del vino" e professionisti del settore provenienti da tutto il mondo e ho promosso e diretto diverse iniziative enogastronomiche. Tuttavia il desiderio di avviare un'attività personale e andato crescendo negli ultimi anni, fino al punto in cui ho preso la decisione, d'accordo con mia moglie Margherita, di dedicarmi a tempo pieno alle mie passioni: il vino e la divulgazione della cultura enoica. Così è nata l'Enoteca Patrito, una sfida che mi sta dando grandi soddisfazioni. Oltre a un grande assortimento dei più prestigiosi vini di Langa, Roero e Monferrato e delle migliori regioni vinicole di tutto il mondo, nella mia enoteca e possibile

trovare alcuni prodotti tipici, tra i quali non mancano ovviamente le famose lumache che hanno fatto di Cherasco la capitale italiana dell'elicicoltura, e i "baci di Cherasco", specialità dolciaria particolarmente gradita agli amanti della pasticceria. A completamento dell'offerta, ho anche introdotto bicchieri in cristallo da degustazione, le principali guide enogastronomiche e tutti gli accessori che possono servire all'appassionato e per fare un regalo prestigioso. Tuttavia quello che più mi sta a cuore, nella mia nuova attività, e la Scuola di degustazione. Nella sala tecnica del locale, realizzata e allestita tenendo conto di tutti gli accorgimenti tecnici indispensabili per poter svolgere le degustazioni in condizioni ottimali, propongo quotidianamente per i miei clienti, in particolare turisti italiani ed esteri, dei corsi full-immersion di una giornata con degustazione di cinque vini nella matti- nata, un pranzo con abbinamenti guidati e, nel pomeriggio, la visita a una cantina del territorio do- ve si incontra il titolare o l'enologo. Oltre ai corsi di una giornata, che vengono proposti anche in lingua inglese, francese o tedesca, ci sono poi anche gli stage sui vini, nazionali e internazionali, e i laboratori del gusto, dove si studiano gli abbinamenti vino-cibo. Insomma, una piccola scuola, in una sala con i banchi che ricordano proprio un'aula, ma dove invece della matematica o della storia, si impara l'arte del bere bene.

Silvano Patrito

Enoteca Patrito

 

Civiltà del bere - Febbraio '02 / 3